Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Libri in Cortile - Ottavio Cappellani e Nicolai Lilin

venerdì 11 settembre 2009

Vota quest'articolo
voti:1

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Sarà un incontro/scontro in anteprima nazionale tra giovani leoni della letteratura contemporanea, quello che si svolgerà a Catania per il quinto appuntamento di "Libri in Cortile", rassegna di presentazioni librarie organizzata dal Teatro Stabile di città e dall’Assessorato comunale alla Cultura. Ottavio Cappellani, il geniale catanese tradotto in tutto il mondo definito recentemente da Vanity Fair "il più grande scrittore contemporaneo", e Nicolai Lilin, ventinovenne talento russo scoperto da Einaudi, di mestiere tatuatore e dal passato da "criminale onesto", si prestano a una presentazione incrociata dei rispettivi romanzi. Di ambientazione californiana, l’irresistibile "Chi ha incastrato Lou Sciortino?" di Cappellani è dramma e parodia della mafia siculo americana, è inno di controcultura trash ed è per il lettore splendida esperienza sensoriale di lettura a più livelli; di ambientazione moldava, "Educazione siberiana" di Lilin è la storia, molto chiacchierata proprio perché unica nel panorama letterario internazionale, di un ragazzino cresciuto tra pistole, coltelli e criminali, sostenuto da codici d’onore e rituali antichi. I due autori, molto diversi tra loro ma accomunati da un rapporto quasi fisico con la scrittura e da uno stile che passa dal tragico al comico nel breve tratto di una riga, racconteranno la loro storia e quelle dei loro personaggi, spaziando tra clamorose "ammazzatine" mafiose sullo sfondo della statunitense e dorata Laguna Bay a gelidi crimini siberiani perpetrati in una terra ai confini del mondo, che sembra non esistere e forse è invece più vicina e reale di quanto non appaia.

Guia Jelo e Fulvio D’Angelo interpreteranno pagine dei libri.




I più letti

SetteGiorni